In bicicletta tra le isole del Quarnero

Dal 18 al 27 agosto 1997

di Paolo Adami e Carlo Camarotto

Mappa del viaggio

Presentazione, Mappa del percorso

Da Trieste a Lussino attraversando l'aspra Istria e le belle isole del Quarnero. Tra salite interminabili e gioiosi bagni in acque limpidissime sempre con le inseparabili biciclette.

Italia, Slovenia e Croazia

Tappa numero 1, 18 agosto 1997

Italia, Slovenia e Croazia

L'inizio della vacanza in bicicletta coincide spesso con l'inizio della fatica. In questi momenti appare molto evidente che invece di andare a zonzo, nel pre-partenza sarebbe stato meglio, molto meglio, allenarsi un po'. Ad ogni modo siamo riusciti a tagliare il traguardo.

Bakar e Krk

Tappa numero 2, 19 agosto 1997

Bakar e Krk

Superata la città caotica di Fiume e percorrendo la costa in direzione dell'isola di Krk si possono osservare dei bei panorami. Una volta passato il ponte che collega Krk alla costa croata ci siamo sentiti finalmente più... isolani.

Da Krk a Cres

Tappa numero 3, 20 agosto 1997

Da Krk a Cres

Da Krk a Cres si può prendere un traghetto. Una volta sbarcati, però, invece di inforcare le bici, vi consigliamo l'autostop... la salita è interminabile.

Da Cres a Losinij

Tappa numero 4, Dal 21 al 22 agosto 1997

Da Cres a Losinij

Un taglio netto delle isole di Cres e Losinij lungo la strada che le percorre longitudinalmente.

Zara

Tappa numero 5, Dal 23 al 24 agosto 1997

Zara

Terminata la strada verso sud nelle isole del Quarnero ci siamo detti: e adesso? Adesso andiamo a visitare Zara!

Vir

Tappa numero 6, Dal 25 al 26 agosto 1997

Vir

Avendo ancora qualche giorno di autonomia abbiamo risalito la costa a nord di Zara, in direzione di Vir, luogo meno turistico ma ancora per poco. Poi siamo tornati a Zara per prendere il traghetto che ci avrebbe riportati a casa.

15 ore di traghetto

Tappa numero 7, 27 agosto 1997

15 ore di traghetto

Le 15 ore di traghetto per tornare a casa. Essere trasportati dopo aver passato ore a trasportare se stessi. Che noia!