In bicicletta tra le isole del Quarnero

Dal 18 al 27 agosto 1997

di Paolo Adami e Carlo Camarotto

Mappa del viaggio

Presentazione

Un viaggio in bicicletta è un’esperienza unica: la maniera di percorrere le distanze, e quindi di imprimere le immagini dei paesaggi sulla retina, è completamente differente dagli spostamenti in automobile. Annusi l’aria delle strade di periferia delle grandi città, ascolti i rumori della foresta percorrendo le ciclabili che la attraversano, dialoghi con i compagni di viaggio durante le leggere discese che richiedono poca fatica (e perciò poco fiato). È una lentezza piacevole, condita di imprevisti, guasti meccanici, relax, sudore, scherzi, confidenze.

Il viaggio in bicicletta nelle isole del Quarnero è stato fatto per questi e altri motivi come, ad esempio, rinsaldare amicizie e vincere i tornei di morra. Insomma, tutto molto rilassante. Esclusi ovviamente gli improperi usciti dalle nostre bocche durante le salite al 16% sotto il sole cocente di fine luglio.